Club - La storia

Uno dei fondatori della squadra è Nino Crapulli, attuale Consigliere della Divisione Calcio a 5 dopo aver dato le dimissioni da ogni carica della società. All'epoca giocatore della formazione lucana come il fratello Gianni Crapulli che ora ne ha preso il posto. Il Team Matera dopo aver partecipato dapprima a tornei amatoriali cittadini e successivamente ai raggruppamenti regionali della FIGC approda nel 1993-1994 alla Serie B nazionale dove però paga l'inesperienza e rimedia immediatamente una retrocessione alle categorie regionali.

L'estate del 1994 porta comunque molte novità alla squadra materana: beneficia di un ripescaggio che le permette di giocare di nuovo in Serie B e vede entrare in società anche il Gruppo Iula, che porta un contributo economico tale da permettere l'allestimento di una squadra che nel 1997-1998 centra l'ammissione alla neonata Serie A2. Per la seconda volta l'impatto con la categoria superiore è traumatico per lo Iula che retrocede dopo appena un anno di permanenza. Risalirà in A2 al termine della stagione 2001-2002, anno in cui vince anche la Coppa Italia di serie B.

Dalla stagione 2002-2003 lo Iula Matera, diventato negli anni successivi Futura 3000 Matera, disputa la Serie A2 ininterrottamente fino al 2007; al termine della stagione 2005-2006 la retrocessione in Serie B è stata scongiurata da un ripescaggio di cui ha beneficiato anche l'OMGM Imola. Nella stagione 2007-2008 la squadra arriva al 2º posto nel girone D di serie B, ma perde i play-off in semifinale contro il Giovinazzo e quindi rimane in serie B. Nella stagione successiva la squadra cambia sponsor e denominazione chiamandosi A.S.D. Spazio Relax Matera e disputa il girone F di Serie B terminando il campionato al 4º posto.

Nella stagione 2009-2010 disputa il girone D di Serie B con la denominazione di Frascella Matera. Nell'estate del 2010 avviene la fusione con l'altra compagine materana di Serie B, il Real Matera, da cui nasce il Real Team Matera Calcio a 5. Al termine della Serie B 2012-2013 retrocede nel campionato regionale lucano, classificandosi all'ultimo posto con 9 punti. La squadra si iscrive al campionato di Serie B grazie al nuovo sponsor, Takler, che permette alla società di essere ripescata.

 

Vedi anche:

Cda

Staff Tecnico