Petragallo: "L'obiettivo del Real è sempre ad un passo"

il "motorino"biancoazzurro scalda i motori per il finale di stagione

E’ uno degli elementi più impiegati da mister Rondinone nonostante la giovane età: con 21 anni ancora da compiere Nicolas Petragallo è una delle colonne portanti del Real Team Matera 2017-2018. Un misto di quantità e qualità, tanta corsa a servizio dei compagni e tanti gol realizzati fino ad ora. Non male per un classe ’97 che sta dimostrando tutto il suo valore. “Sono contento di come la stagione si sta evolvendo, sia dal punto di vista del gruppo che da quello personale. L’obiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio stagione è ancora alla portata, soprattutto dopo aver accorciato la classifica nella scorsa giornata.”

Il sodalizio materano infatti è adesso a soli quattro punti dalla capolista, un gap che in un campionato equilibratissimo e di livello non pare affatto incolmabile: “Siamo ancora lì a ridosso delle prime nonostante nella parte finale del girone di andata abbiamo rallentato. I punti mancati che probabilmente pesano di più sono secondo me relativi alla sconfitta con il Lauria in casa ed al successivo pareggio contro la Futura Matera, con il gol subito all’ultimo secondo. Tuttavia come squadra e come gruppo abbiamo continuato a lavorare sodo ed è per questo che siamo ancora in alto”.

Un’ottima stagione anche a livello personale per il “motorino” di casa Real, uomo ovunque sul rettangolo di gioco: “Sono contento del minutaggio che il mister mi sta dando, così come sono orgoglioso di far parte di una gloriosa società. E’ uno stimolo in più che mi permette di allenarmi sempre con entusiasmo nonostante gli impegni universitari. Il più grande dispiacere resta l’uscita dalla coppa contro la Virtus Lauria che brucia ancora, una partita strana dove un misto di sfortuna ed errori da parte nostra non ci ha permesso di raggiungere la finale”.

Il Real però deve guardare avanti e i risultati in campionato stanno dando ragione al lavoro di Mister Rondinone: “L’ultima partita di Potenza è stata una preziosa vittoria. Anche lì la fortuna non ci ha dato una mano visti gli infortuni di Piliero e Gammariello. Speriamo comunque di poterli recuperare per la prossima sfida contro il 3P Valle del Noce, nella quale potremo comunque contare sul rientro di Panarella. Vincere sarà di vitale importanza per continuare a rimanere più in alto possibile”