Lecci: "Quest'anno c'è da divertirsi"

il centrale materano fa il punto: "campionato di altissimo livello, ma il real team matera combatterà fino alla fine"

Un ritorno a dir poco importante nella rosa del Real Team Matera per la stagione in corso, è stato sicuramente quello di Gianni Lecci, coriaceo ed ormai esperto centrale “fatto in casa” Real, visti i suoi primi passi mossi dell’under 21 quasi un decennio fa. Da allora, diverse esperienze anche in serie B sempre con il sodalizio materano, ed altri campionati di serie C con il Deportivo Salandra e con il Futsal Altamura. Nella stagione 2017/18 quindi, il ritorno in Via dei Sanniti.

“Giocare per la squadra della tua città ti dà una carica maggiore e ancora più motivazioni, anche se l’impatto nella prima giornata di campionato non è stato positivo a Pisticci, dove probabilmente abbiamo patito il clima infernale che ci ha accolti. Ma è stata una sconfitta utile per ridimensionarci e proseguire con ancora più cattiveria ed i risultati adesso ci stanno dando ragione. Sono convinto che la nostra rosa è composta da ottimi elementi in grado di cambiare la partita da un momento all’altro, ma dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo perché mai come quest’anno tutte le squadre sia in casa che fuori lotteranno fino alla fine, ed anche il Real Team Matera non sarà da meno”.

Nonostante il ruolo di centrale, è stato per Lecci un inizio di campionato prolifico anche dal punto di vista delle realizzazioni: tre gol nelle prime tre partite, uno dei quali decisivo nel derby di Coppa contro la Futura Matera. “Evidentemente era destino, visto che nella scorsa stagione a Salandra fummo eliminati proprio da loro a causa di un pareggio. A parte tutto, bisogna rendere gli onori ad una grande squadra, ma noi siamo stati bravi a non mollare mai”. Nell’ultimo match di campionato, nessun gol ma probabilmente la migliore prova fino ad ora, viste le innumerevoli chiusure difensive sui diversi tentativi del Futsal Potenza, che nulla ha potuto al cospetto di un grande Real Team. “Sapevamo di affrontare una squadra quadrata con giocatori di categoria, ma abbiamo risposto alla grande. Nel primo tempo abbiamo lasciato pochi spazi e i gol di Buccarello e Gammariello hanno coronato anche la nostra ottima prova in fase di possesso, mentre nel secondo tempo siamo stati bravi a chiudere anche quando attaccavano con il portiere e siamo stati cinici in avanti visti i due gol arrivati.  Ora ci attende l’ennesima difficile trasferta con il Castrum, insidiosa sia per il campo in sintetico che per la loro voglia e determinazione, ma sono certo che ci faremo trovare ancora una volta pronti”.